L’alcool già ce l’abbiamo, adesso ci diamo alla cultura